Sicurezza trasporti

  

 Cos'è
 Cambio di residenza
 Rinnovo
 Revisione
 Revoca
 Sospensione
 Deterioramento
 Smarrimento, furto
 Riclassificazione
 Conversione estera
 Militare, ministeriale
 Permesso internazionale
 Patente comunitaria
 Patenti speciali
 Rinnovo C.A.P.
 Categoria A
 Categoria A B C D BE CE DE
 Circolazione paesi CEE
 C.a.p.
 Categoria speciale
 Perdi 1 punto
 Perdi 2 punti
 Perdi 3 punti
 Perdi 4 punti
 Perdi 5 punti
 Perdi 6 punti
 Perdi 8 punti
 Perdi 10 punti
 Detrazione dei punti

 Come recuperare i punti

 Programma corsi recupero
Sei all'interno di: Documentazione / Patente di guida / Esami

ABILITAZIONE ALLA GUIDA DI AUTOVEICOLI
Patenti di categoria A,B,C,D,BE,CE,DE - foglio rosa

- Il foglio rosa ha validità sei mesi dalla data di presentazione della domanda. Si ha subito un foglio provvisorio della validità di 30gg, circa alla scadenza dello stesso si ritorna alla Motorizzazione con il modello TT 2112, si ritira il foglio rosa definitivo e si prenota l'esame. Il foglio rosa autorizza a circolare, per la categoria A in luoghi a scarsa densità di traffico, per la B accompagnati da persona di età non superiore a 60 anni avente patente di categoria superiore o patente B da almeno 10 anni e con la "P" regolamentare. In seguito a bocciatura, l'esame non è ripetibile prima di 30gg, in seguito ad assenza non è ripetibile prima di 14gg. Con il foglio rosa si può essere bocciati solo una volta. La seconda bocciatura comporta la scadenza del foglio rosa. Se con il foglio rosa si riesce a conseguire solo la prova di teoria, è possibile presentare un secondo foglio rosa, non oltre i due mesi della scadenza del primo, che comportarà l'effettuazione della sola prova di guida. La necessità di presentare un terzo foglio rosa fa perdere l'esame di teoria superato con il primo foglio rosa.

- Categoria A: la domanda di foglio rosa per la sottocategoria A1 può essere presentata il giorno dopo il compimento del 16° anno di età, per la A2 il giorno dopo il compimento del 18° anno e per la A3 ilgiorno dopo il compimento del 21 anno. La domanda presentata da minorenne deve essere controfirmata sul modello TT2112 da un genitore e accompagnata dalla copia fotostatica del documento di identità dello stesso. Al momento della prenotazione dell'esame di guida portare la fotocopia del libretto del motociclo col quale si intende fare l'esame. La prenotazione dell'esame di guida è l'ultimo momento utile per potere cambiare la sottocategoria (A2 o A3) della patente e se effettuare l'esame di guida con motociclo munito di cambio automatico o a marce(e quindi ottenere il rilascio di una patente che abiliti alla guida con o senza cambio automatico: l'avere conseguito una patente con cambio a marce autorizza a circolare anche su motoveicoli dotati di cambio automatico, ma non il contrario). Vedi anche la tabella delle categorie delle patenti. Le sottocategorie della patente A sono ancorate alla data di presentazione del foglio rosa (un foglio rosa per la A1 durante la cui validità si ha il compimento del 18à anno di età non autorizza a conseguire patenti A2, lo stesso il foglio rosa per A2 durante la cui validità si ha il compimento del 21° anno di età non autorizza a conseguire patenti A3). Per l'esame di guida il candidato deve mettere a disposizione dell'esaminatore un'autovettura con conducente. All'atto dell'esame deve essere esibita la carta di circolazione del motociclo oppure la carta provvisoria rilasciata dalla Motorizzazione (non sono ammessi documenti o ricevute rilasciati da agenzie di pratiche auto o altri enti). Se il candidato si fa imprestare il mezzo per effettuare l'esame di guida deve avere una delega all'uso dello stesso rilasciata dal proprietario del motociclo e copia fotostatica di un documento di identità del proprietario.

- Categoria B: la domanda per il foglio rosa può essere presentata il giorno dopo del compimento del 18° di età. L'esame pratico di guida per la patente di categoria B può essere effettuato solo su veicoli muniti di doppi comandi e essere accompagnato da un istruttore abilitato munito di specifico patentino. I candidati al conseguimento della patente B, muniti di foglio rosa, possono esercitarsi alla guida di autoveicoli, purchè accomapagnati da una persona di età non superiore a 60 anni in possesso di una patente di categoria superiore o della stessa categoria da più di 10 anni. Sull'autovettura dovrà essere esposto un contrassegno retroriflettente recante la lettera P, da applicare anteriormente e posteriormente, reperibile in commercio e non autocostruito.

- I cittadini italiani iscritti registro AIRE (italiani residenti all'estero) non possono richiedere il rilascio per esame di patenti italiane (circolare n° 65/97 del 20/06/97)

Documentazione da presentare:

- Istanza su modello TT 2112 (in distribuzione allo sportello) compilato e sottoscritto.

- - Attestazioni di 2 versamenti di € (*) sul c/c 4028
- Attestazione del versamento di € (*) sul c/c 9001 I bollettini di conto corrente postale prestampati e con codice a barre sono reperibili presso gli Uffici Postali e gli Uffici Provinciali del Dipartimento Trasporti Terrestri. Non è possibile usare bollettini di c/c postale non prestampati.

- Certificato medico in bollo (ASL e medici competenti), in data anteriore a sei mesi con relativa fotocopia.

- Tre foto tessera recenti, a sfondo chiaro, con capo scoperto dele quali una timbrata dal medico sul certificato.

- Eventuale patente posseduta e relativa fotocopia.

- Documento di identità e relativa fotocopia.

- Fotocopia codice fiscale

- I cittadini extracomunitari dovranno esibire il permesso di soggiorno o carta di soggiorno in originale e in corso di validità + relativa fotocopia, oppure fotocopia del permesso di soggiorno con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all'originale, se la domanda è presentata da un delegato.

- Se la domanda è presentata da persona diversa dall'interessato l'impiegato addetto alla ricezione della domanda dovrà procedere all'identificazione del delegato a mezzo di un valido documento di identità personale dello stesso. Occorrerà produrre altresì una delega sottoscritta dall'intestatario della pratica con firma semplice accompagnata da un valido documento in fotocopia del delegante.

Note varie:

Alla registrazione della domanda d'esame è rilasciata un'autorizzazione (foglio rosa) per esercitarsi alla guida, valida sei mesi.
L'autorizzazione consente al candidato di esercitarsi alla guida di veicoli della categoria per cui è stata richiesta la patente purchè al suo fianco si trovi, in funzione di istruttore, persona di età non superiore a 65 anni, munita di patente valida per la stessa categoria, conseguita da almeno 10 anni, ovvero valida per la categoria superiore. Se il veicolo non è munito di doppi comandi a pedale almeno per il freno di servizio e per l'innesto a frizione, l'istruttore non può avere età superiore a 60 anni.
L'accompagnatore deve a tutti gli effetti vigilare sulla marcia del veicolo, intervenendo tempestivamente ed effettivamente in caso di necessità.
Non possono svolgere la funzione di accompagnatore i titolari di patenti speciali.
Gli autoveicoli per le esercitazioni devono essere muniti nella parte anteriore e posteriore, di un contrassegno in materiale retroriflettente riportante la lettera "P" (principiante).
2) Alla scadenza del foglio rosa provvisorio il candidato dovrà ritirare quello definitivo (meccanizzato) e contemporaneamente potrà prenotare l'esame di teoria.
3) Il candidato al momento dell'esame di teoria deve presentarsi con un documento d'identità in corso di validità (la patente di guida se già posseduta) e la pratica d'esame completa di tutta la documentazione.
In caso di esito negativo è consentito ripetere per una volta l'esame di teoria dopo che è trascorso almeno un mese dalla data della prova precedente.
4) La prenotazione all'esame di guida può essere effettuata solo dopo aver sostenuto con esito positivo l'esame di teoria e almeno sette giorni prima della data della prova di guida.
Al momento della prenotazione all'esame di guida si dovrà:
• presentare la pratica d'esame completa di tutta la documentazione;
• confermare la correttezza dei dati riportati sul foglio rosa meccanizzato o chiedere preventivamente la correzione;
• presentare originale e fotocopia della attestazione (utilizzabile solo il modello prestampato) di avvenuto versamento di € (*) sul c.c.p. n. 4028 (imposta di bollo);
• presentare delega all'uso dell'autoveicolo redatta su modello allegato, compilata in tutte le sue parti dall'intestatario del veicolo e completa della documentazione richiesta.
5) Il candidato al momento dell'esame di guida deve presentarsi munito di documento di identità in corso di validità, oppure di patente di guida in originale per i candidati già titolari di patente.
Ai sensi dell'art.121 comma 9 del C.d.S. l'autoveicolo per la prova pratica di guida deve essere munito dei doppi comandi per il pedale del freno e della frizione (è vietata l'installazione dei doppi comandi su autoveicoli ad uso privato). L'autoveicolo può essere messo a disposizione da una Autoscuola autorizzata dalla Provincia di Venezia, oppure da una Società di locazione autoveicoli senza conducente. I veicoli devono essere muniti dei rispettivi documenti di circolazione in originale (carta di circolazione, certificato di assicurazione) essere in regola con la revisione, in buono stato di funzionamento e pulizia generale.
L'accompagnatore per l'esame di guida dovrà essere in possesso di idonea patente di guida in corso di validità e rispettivamente, a seconda che il veicolo sia messo a disposizione da Autoscuola o da Società di locazione: del tesserino rilasciato dalla Provincia di Venezia per svolgere le funzioni di istruttore di guida; oppure dell'attestato di abilitazione per svolgere le funzioni di istruttore di guida.
In caso di esito negativo, solo se l'esame di teoria non è già stato ripetuto, è consentito ripetere per una sola volta l'esame di guida dopo che è trascorso almeno un mese dalla prova precedente. Esaurite le prove a disposizione, o i sei mesi di validità del foglio rosa, è consentito presentare una seconda pratica considerando ancora valida la prova di teoria già superata, ma solo entro due mesi.


(*) Per gli importi corretti contattare l'ufficio provinciale competente.